LA DICHIARAZIONE UFFICIALE DEL SIG. ANTHONY BURKE – IL CAPITANO MV Atlantic Tuna

0
594

Città del Capo, 2 aprile 2019


Come precedentemente annunciato, allegando la lettera ufficiale emessa dal signor Anthony Burke alla MV Atlantic Tuna della Global Maritime Management Co. Ltd. indirizzata alla comunità radioamatoriale che si occupava degli eventi accaduti durante la spedizione della radio amatoriale 3YØI a Bouvet Island nel marzo 2019.
Anthony Burke MV Atlantic Tuna Global Maritime Management Co. Ltd. Città del Capo, Sudafrica.


Questa lettera alla comunità di radioamatori in tutto il mondo come capitano della MV Atlantic Tuna e come persona che non si è occupata di spedizioni radioamatoriali e di contatti radio a lunga distanza fino alla 3Y I Amateur Radio Expedition nel 2019.
Con la presente confermo di avere tutte le qualifiche necessarie e, grazie ai miei oltre 20 anni di esperienza, tutta l’esperienza e le conoscenze necessarie per navigare nei mari del Nord e del Sud, compresi viaggi sicuri in tali luoghi nell’isola sub-antartica di Bouvet.
Poiché la comunità radio era già stata informata, il 27 di Marc, 2019, ca. Appena 70 miglia nautiche dall’Isola di Bouvet, sono stato costretto a prendere la decisione molto dura, consapevole e responsabile di salire a bordo e raggiungere l’isola. Siamo stati sfortunati e abbiamo perso le necessarie 6-7 ore di “finestra del tempo” per raggiungere l’isola in sicurezza.
La nave è stata colpita da un’improvvisa forte tempesta di cicloni che si è formata in appena 1 ora e ci ha staccato dall’isola. La tempesta è stata classificata come categoria 2 e ha provocato danni gravi e irreparabili al mare. La velocità del vento ha raggiunto oltre 160 km / h. Onde contenenti pezzi di ghiaccio raggiunti da 12 a 14 metri hanno colpito e distrutto il nostro radar, il satellite e le apparecchiature di comunicazione che sono state installate in cima all’albero dell’imbarcazione. È molto probabile il colpo catastrofico che ci fossero pezzi di ghiaccio. Abbiamo anche perso il cosiddetto dispositivo VSAT, interrompendo ogni possibilità di navigazione satellitare e la possibilità di scaricare le previsioni meteorologiche e le previsioni necessarie, così essenziali durante la navigazione nei mari del sud. Poiché abbiamo anche perso le antenne HF e VHF, non siamo stati in grado di mantenere le comunicazioni radio marine obbligatorie. Ulteriori circostanze non hanno aiutato affatto; durante tali violenti condizioni di tempesta è semplicemente impossibile utilizzare i nostri telefoni satellitari per ulteriori dati di navigazione – quei telefoni non funzionano all’interno del capitano della nave. E aprire una qualsiasi delle porte del ponte in condizioni così pericolose potrebbe essere catastrofico e mettere a repentaglio la vita della squadra e dell’equipaggio.
Considerai la mia decisione l’unica responsabile e legittima che potessi prendere in quel particolare momento, tenendo presente che sono stato responsabile della squadra 3YØl e dei membri dell’equipaggio che navigano nelle acque più difficili e pericolose del mondo.
Devo ammettere che sono rimasto molto colpito dal modo in cui i radioamatori hanno affrontato le circostanze estreme e aiutato me e il mio equipaggio a mantenere la nave in momenti così difficili. Ho potuto facilmente notare che i corsi di formazione professionale certificati che hanno ricevuto in Sud Africa negli ultimi 6 mesi hanno portato le loro azioni professionali e la capacità di affrontare uno dei più grandi pericoli che si possono incontrare sulle rotte proprio come a Bouvet Island. Anche il team 3YØi e il mio equipaggio sono stati preparati tecnicamente e logisticamente allo sforzo in un modo completamente professionale che raramente ho visto tra gli altri partecipanti a progetti simili nel passato. Vorrei anche aggiungere che la squadra dilettantistica è stata pienamente coinvolta nel rinnovamento e nella preparazione del MV Atlantic Tuna sin dall’inizio del progetto, con conseguente migliore conoscenza delle condizioni del mare, a conoscenza obbligatoria.
Tutti i membri di 3YØl hanno sacrificato un’enorme quantità di tempo personale, attrezzature, risorse, salute e denaro enorme per cercare di raggiungere l’isola di Bouvet.
Detto questo, e in connessione con gli eventi nei pressi dell’Isola di Bouvet, il mio apprezzamento per il loro eccezionale contributo al progetto e al mio lavoro, dichiaro con la presente alla comunità mondiale di radioamatori che ho preso la decisione di tornare a Bouvet Island con il team 3YI tutte le riparazioni necessarie e l’esame tecnico della mia imbarcazione hanno luogo. Una volta riparati tutti i danni, esaminerò ulteriori previsioni del tempo e annunceremo con la squadra 3YØl le migliori date possibili del nostro altro tentativo di raggiungere e atterrare a Bouvet Island. Le date devono essere ragionevoli, tenendo presente le circostanze finanziarie e finanziarie del progetto.
Personalmente, dichiaro personalmente la mia partecipazione alla squadra e agli appassionati di radioamatori di tutto il mondo, aspettando così tanto tempo per poter stabilire un contatto da e verso l’isola di Bouvet. Con una dichiarazione completa del mio positivo | Ho deciso di contribuire finanziariamente al secondo tentativo di conquistare l’isola di Bouvet. Spero profondamente che le condizioni meteorologiche durante il nostro prossimo viaggio saranno più gentili con noi e aiuteranno a portare avanti l’intera spedizione.
Non perdere le speranze di mettere Bouvet Island sulle onde radio già da quest’anno. L’isola è ancora lì, ad aspettarci, anche se richiede un prezzo più alto e una dedizione ancora maggiore da raggiungere. Sicuramente non rinunciamo ai nostri piani e posso garantire che non posso solo aspettare di andare laggiù, e in qualsiasi altro posto intorno al mondo, con la squadra 3YQI ancora una volta non appena tutte le circostanze sono a favore del nostro mutuo piani.
Con il mio più profondo rispetto e cordiali saluti alla comunità di radioamatori e alla squadra 3YØI
Anthony Burke MV Atlantic Tuna South Africa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here